Preventivo City Tours



























captcha





Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Dlgs nr. 196 del 30 giugno 2003

Info Utili

HAI INCONTRATO PROBLEMI NEL COMPILARE IL MODULO?

CHIAMACI AL
(+39) 06 83 77 20 62
(+39) 366 33 99 645

OPPURE EFFETTUA LA TUA RICHIESTA SCRIVENDOCI A
E-mail: [email protected]

Tour Roma e Vaticano

Ncc Roma ti porta a spasso per la città eterna lasciandoti a bocca aperta, frastornato, stupito, incantato. Concluso il tour, avrai visto tante di quelle meraviglie da non avere più fiato: molti dei nostri clienti si riprendono con un bicchiere di acqua fresca, altri dicono che senza un calice di vino non riuscirebbero a muoversi… Non siamo esagerati, ma conosciamo la città meglio di chiunque altro. Per questo ti portiamo alla scoperta di luoghi caratteristici che nessuno conosce.

10:00
Pick Up

10:00 – 13:00
Tour di Roma

13:00 – 14:30
Pausa Pranzo

14:30
Tour Città Vaticano

19:00
Ritorno in Hotel

ROMA - La culla della civiltà Occidentale

Roma è una città antica, ricca di storia e di grandezza. E’ anche una moderna metropoli fiorente e la patria di 2,7 milioni di persone con più di 4 milioni di turisti che visitano ogni anno. E’ una città di tradizione e innovazione, un luogo dove i turisti e professionisti possono scaldarsi all’ombra del Colosseo e gustare deliziosi cibi e bevande in un caffè all’aperto. Gli strati sovrapposti di antica e moderna cultura si intrecciano per creare un’esperienza unica che ogni turista dovrebbe apprezzare almeno una volta nella vita.

La zona conosciuta come il centro storico è formata da 22 quartieri o “rioni”, il più antico appartentente al VI secolo a.C. e il più recente creato nel 1920 e conosciuto sotto il nome di “Prati”. La parte storica di Roma si trova vicino alla Muraglia Aureliana. Dentro il territorio comunale si trova il Vaticano, la diocesi della Chiesa Cattolica e dimora del Papa, divenuto stato indipendente nel 1929, in seguito ai Patti Lateranensi. Il Vaticano si estende su un territorio di 0,385 chilometri quadrati e ha una popolazione che si avvicina al migliaio. Nel Vaticano si può ammirare la cupola più grande del mondo, quella della Basilica di San Pietro.

Cosa visitare a Roma

I Fori

Durante l’epoca dell’Impero Romano, il Foro era il luogo di dibattito della vita politica, commerciale e religiosa, esattamente dal II secolo a.C., anno in cui Roma si convertì nella capitale dell’impero. I Fori erano luogo di incontro e di discussione, imporanti tanto quanto il Colosseo o lo Stadio. Nel Foro viveva l’imperatore e sui fedeli politici e militari più vicini. Era un luogo strategico per la vita di Roma. Attualmente i Fori sono divisi secondo la propria origine e l’accesso è consentito da diverse porte d’ingresso, ognuna delle quali ha un prezzo. Le rovine sono imponenti e risaltano il Foro Romano e il Colosseo.

Il Foro Traiano

Tra i Fori uno dei più importanti è il Foro Traiano, situato vicino a Piazza Venezia, inizialmente definito come una delle meraviglie dell’epoca classica. Attualmente è possibile ammirare una piccola parte della vecchia città commerciale, dato che la maggior parte si trova deteriorata o in rovina. Situato nel semicerchio di quella che era l’area commerciale del Foro Traiano, ci si imbatte nella Colonna Traiana, una delle più meravigliose opere classiche. L’opera è datata 113 d.C. e fu costruita per glorificare le vittorie dell’imperatore. Il monumento è alto circa 40 metri e sulla sua supervice si possono riconoscere le scene delle campagne vittoriose. In principio il monumento faceva parte della Basilica di Ulpia. Il Foro Traiano si ricorda per essere uno degli ultimi Fori romani.

Il Foro Palatino

Secondo la tradizione e la leggenda è il luogo dove i due fratelli Romolo e Remo fondarono la antica Roma. Nei dintorni del Foro si possono ammirare le residenze più imponenti dell’Impero Romano, si trovano la villa Domus Flavia e la Domus Augusta, due dei luoghi più presi di mira dai turisti. La prima era utilizzata solo come luogo per le assemblee imperiali, la seconda era la residenza particolare dell’imperatore.

Il Colosseo

Il Colosseo è l’anfiteatro più grande e capiente di tutta la citta di Roma, la sua costruzione fu iniziata per volere di Vespasiano nel 72 d.C. e su un terreno che faceva parte della Domus Area di Nerone. Presenta un’elegante e monumentale struttura, formata da circa un’ottantina di archi che ospitano 55 milioni di spettatori. La sua inagurazione fu fatta nell’anno 80 a.C., dall’imperatore Tito Cesare. Nell’antichità il Colosseo era coperto da un immenso telo per ripare il pubblico dall’eccessivo sole. I visitanti restano incantati dall’imponenza del Colosseo, la sua struttura e i suoi diversi livelli che si trovano sotto la superfice hanno affascinato per secoli coloro che hanno avuto il provilegio di studiarlo o solamente di percorrerlo. La sua funzione era quella di intrattenere il pubblico con gli spettacoli di lotta, tra i più spietati dell’epoca romana.

La Domus Aurea

La Domus Aurea si trova nella via della Domus Aurea, si può raggiungere utilizzando la metro Colosseo o le linee dei bus 75, 81, 85 e 87 . E’ aperta al pubblico dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 18. E’ necessario prenotare con anticipo per poterla visitare. Ha subito una ritrutturazione e, per questo, è stata per molto tempo chiusa al pubblico, la Domus Area adesso è nuovamente aperta e pronta per essere visitata e anche se l’area attuale è per dimensioni molto più piccola dell’originale. E’ possibile ammirare il disegno monumentale delle sue installazioni, un palazzo antico che originariamente occupava tutto il lato sud del Foro Palatino. La dimensione della sua area in totale ricopriva la grandezza di 25 colossei.

La Chiesa del Gesù

Si trova nella piazza del Gesù ed è facilmente raggiungibile con le linee del bus 40, 46, 62, 64, 70, 81 e 492. L’accesso al pubblico è garantito dal lunedì alla domenica, dalle 6 alle 19.15, ma resta chiuso in un intervallo tra mezzogiorno e le 16. La chiesa fu costruita tra gli anni 1568 e 1584 ed è considerata la prima chiesa gesuita della città di Roma. E’ un monumento rappresentativo dell’epoca della controriforma. Gli elementi più notevoli sono: il pulpito, l’altare principale e la bellezza straordinaria della cupola. La decorazione della chiesa è un’altra delle ragioni per cui vale la pena di visitarla.

Chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane

Costruita nell’anno 1634, la Chiesa rappresenta uno dei monumenti più importanti di Roma e fu chiamata anticamente con il nome della Chiesa di San Carlino e affibiata al complesso conventuale dei Trinitari scalzi. La bellezza delle sue forme concave e convesse e la genialità della sua architettura, insieme all’imponenete cupola, sono le maggiori attrazioni di questa chiesa e del genio che fu il suo mentore, il maestro Borromini.

Il Pantheon

Il Pantheon si trova in Piazza della Rotonda e si può raggiungere mediante gli autobus 40, 46, 62, 64, 70, 81, 87, 116 e 492. E’ aperto dalle 8.30 alle 19 nei giorni dal lunedì al sabato e le domeniche dalle 9 alle 13. Il Pantheon è considerato uno dei monumento più rappresentativi dell’impero Romano, inoltre è uno dei luoghi storici meglio conservati . Fu costruito nel 118 d.C. e un tempo, il suo obiettivo era quello di venerare gli dei mitologici. La sua forma circolare è preceduta da una loggia a forma quadrata, dalle colonne e dal frontone. La parte centrale è composta da un sfera del raggio di 43,3m. L’accesso all’interno è ristretto a una sola entrata situata nella parte superiore del Pantheon. Attualmente il Pantheon serve per conservare le salme dei personaggi più importanti della storia e tradizione romana e italiana.

I Musei Vaticani

Il museo vanta una delle migliori collezioni di arte di tutto il mondo. Edificato inizialmente come residenza per i papi dell’epoca rinascimentale, nel secolo XVIII divenne per la prima volta sede di un’esposizione d’arte sulle opere collezionate dai vari papi fino a quel momento. Poco vicino ci si imbatte nel Museo Gregoriano Egizio, che offre al pubblico una testimonianza molto importante dell’antica civiltà egizia, includendo la mostra delle mummie, sarcofaghi e lapidi. Le statue dell’epoca romana sono inoltre presenti nell’esposizione. Il museo è un momento imperdibile in qualsiasi itinerario che consente una visita alla scoperta della città di Roma. La magnificenza delle collezioni e l’imponenza della struttura sono due delle ragioni principali per cui è impossibile non visitarlo.

La Fontana di Trevi

La Fontana di Trevi è un arco trionfale, adagiata nella facciata esterna del palazzo Poli. Rappresenta allegoricamente Nettuno, il dio dei mari, raffigurato mentre tira i suoi cavalli, accompagnato dalle statue della Salubrità e Abbondanza. Fu realizzata da Nicolò Salvi nel 1973 e si è ben presto trasformata in un luogo imperdibile per qualsiasi turista che passi per Roma. La tradizione vuole che avvicinandosi alla fontana il visitatore debba lanciare due monete, la prima desiderando di tornare a Roma, la seconda sperando che si avveri ciò che più desidera.

La Basilica di San Pietro in Vincoli

La chiesa si trova in Piazza San Pietro, l’ingresso per i visitatori è consentito tutti i giorni dalle 7 alle 12.30 e dalle 15 fino alle 18. L’attrazione principale della basilica è il Mosè di Michelangelo, una scultura curiosa che venne commissionata dal Papa Giulio II. E ‘stato questo papa che ha commissionato la ricostruzione della Basilica e della scultura di Michelangelo. Il primo di agosto si svolge la Celebrazione delle Catene di San Pietro, ovvero la commemorazione della ragione, il motivo per cui la basilica fu costruita.

La Basilica di San Giovanni in Laterano

L’accesso al pubblico è dalle 7 alle 19 da aprile a settembre, dalle 7 alle 18 nei mesi tra ottobre e marzo. La chiesa ha dovuto essere riparata e ricostruita diverse volte a causa di vari incendi subiti, però, è riuscita a mantenere il suo aspetto classico. Venne usata come residenza del Papa fino al 1309.

San Pietro in Montorio

Situato sul colle, nella parte meridionale del rione di Trastevere, le strutture del monastero furono erette nel XV secolo, all’interno si possono vedere dipinti e opere d’arte, ma ciò che lo distingue maggiormente è il Tempietto del Bramante. Il monumento rappresenta il periodo d’oro dell’Impero Romano, è anche uno dei principali monumenti della città e una tappa obbligatoria per ogni turista.

Chiesa di Sant’Agnese in Agone

La chiesa è aperta al pubblico tutti i giorni. L’opera, che porta la firma di Carlo Rainaldi, è stata costruita sul luogo prescelto affinché Sant’Agnese compiesse il suo martirio, per questo la chiesa porta il suo nome. Con un’architettura meravigliosa e una struttura fatta di forme concave e convesse, la sua bellezza è una fonte di meraviglia per i visitatori. La chiesa rappresenta la battaglia interna tra Borromini e Bernini, ragion per cui nella facciata i personaggi rappresentati si proteggono la testa con le mani: il concetto era che la facciata non sarebbe durata a lungo, prima di essere abbattuta, fortunatamente invece si è mantenuta fino ad oggi.

I musei Capitolini

I musei Capitolini si trovano in piazza del Campidoglio, l’ingresso ai visitatori è consentito dal martedì alla domenica dalle 10 alle 21. Il Campidoglio è composto da un numero di musei creato nel 1471 da papa Sisto IV, grazie alle sue donazioni in gran parte rappresentate dalla sua personale collezione di statue. Il Campidoglio ha anche una rinomata Pinacoteca. Il museo è oggi una delle collezioni più importanti ed estese della storia artistica della cultura romana. La collezione è divisa in due sezioni principali, ognuna delle quali trova spazio in un edificio, il Palazzo Nuovo e il Palazzo dei Conservatori. Attualmente hanno lavorato per creare alcuni ampliamenti, è il caso del Palazzo Caffarelli e del Palazzo Clementino, considerati oggi come parte integrante del museo. Tra le cose più interessanti da vedere c’è la statua di Marco Aurelio e la Lupa del Campidoglio, si trovano nella pinacoteca che ospita tra l’altro le opere di Guido Reni, Pietro Cortona. E ancora, interessantissimi da visitare sono i ritratti di Van Dick.

Il collegio Romano

Il monumento è stato costruito su richiesta di papa Gregorio XIII per essere utilizzato come residenza per i gesuiti al tempo della Controriforma. Sulla facciata principale si può vedere una torre risalente al 1787 con un orologio che un tempo forniva l’ora esatta a tutti gli orologi della città.

Cosa mangiare a Roma

A Roma la varietà del cibo è straordinaria, ci sono molte possibilità di godere di uno buon pasto, ma è sempre opportuno conoscere i posti migliori in termini di qualità ma di prezzo e che offrano i piatti della tradizione. La zona di Roma Termini è l’ideale se volete risparmiare, dal momento che ci sono un sacco di ristoranti con un buon servizio e un ambiente dignitoso. Sono consigliate anche le pizzerie e i self service. Anche Trastevere è una buona soluzione se si guarda al non spendere troppo, lì si possono trovare tante trattorie e self service. Il cibo migliore a Roma si trova nelle vicinanze del Vaticano e nei ristoranti vicino ai monumenti o siti turistici. Tra le specialità romane le più popolari sono a base di carne, in particolare quella toscana o salsiccia romana, che può essere servita in versione piccante o meno. Il gelato è anche un’altra tappa obbligatoria, ma e i prezzi sono non sempre economici: in media costa 6 euro.

Il gelato più tradizionale è nella Gelateria di San Crispo, situato in via della Panetteria, al numero 42, nei pressi della Fontana di Trevi. Per quanto riguarda i dessert la migliore opzione sono il tiramisù e il tartufo nero. La maggior parte dei ristoranti li presenta nel proprio menù, ma bisogna sempre dare un occhio ai prezzi, spesso troppo cari per un dolce. C’è una forte tradizione di vini anche a Roma, questo significa che nei ristoranti si trova sembre una varietà molto ampia di vini: l’ideale è ordinare il vino della casa, bianco, che viene servito in un calice. Il sapore è dolce e piacevole. Se si vuole bere solo dell’acqua minerale naturale, bisogna tenere in considerazione che il prezzo di una bottiglia è di circa 3 euro. I ristoranti di Roma sono aperti in media fino alle tre, emtre, la cena viene servita dalle 20 alle 23. La tavola è un rituale per i romani, tant’è che è importante che il turista viva il momento del pranzo non solo come un momento per mangiare, ma come una vera e propria esperienza di viaggio.

Divertirsi a Roma

Roma è tradizionalmente nota per i suoi monumenti, la storia ricca di leggende e culture, per la sua bellezza e la sua simbolica grandezza artistica, ma nella capitale italiana è anche possibile divertirsi di notte nei migliori locali che attirano persone di tutto il mondo. I luoghi per godersi un po’ di relax sono molteplici: è possibile trovare un numero variegato di cinema, pub, bar e discoteche. Le piazze sono anche punti di ritrovo per iniziare la movida notturna. Ci si incontra per bere un caffè mentre si decide cosa fare in serata.

Per i visitatori che preferiscono la quiete e la buona musica, ci sono posti come Alexander Platz, un bar di Jazz, che si trova vicino a piazza San Pietro o il Club La Palma situato sull’isola Tiburtina e Di Gregorio, che si trova in Piazza di Spagna. Per chi ama più il blues il posto ideale è il Big Mama a Trastevere. Altri posti dove si può godere di buona musica sono il Café Latino, Fonclea, Ex Magazzini e Sonica.

Flotta Aziendale

Mercedes Classe C

Mercedes Classe C

Mercedes Classe E

Mercedes Classe E

Mercedes Classe S

Mercedes Classe S

Mercedes Viano

Mercedes Viano

Mettiti in Contatto con Noi

INFO CONTATTI

  • Via Avicenna, 54 – 00146 Roma
  • Tel: (+39) 06 83 77 20 62
  • Cell: (+39) 366 33 99 645
  • E-mail: [email protected]








captcha





Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Dlgs nr. 196 del 30 giugno 2003